Retrocognizione, infestazione di edifici, psicosopia, impregnazione psichica...........


Sto cercando di legare diversi fenomi paranormali di questo tipo in un racconto che è via di sviluppo. Ancora non so bene come, però ho un'idea in mente che devo riuscire a sviluppare decentemente. Nel frattempo, sto facendo qualche ricerca in rete





Retrocognizione: Il termine retrocognizione significa semplicemente chiaroveggenza nel passato.Può presentarsi in vari modi, tutti sperimentati:- soggetti sotto ipnosi hanno raccontato di intere giornate di altre persone e in questi casi potrebbe trattarsi semplicemente di telepatia tra i soggetti;- altre volte la retrocognizione può verificarsi come descrizione della storia di un oggetto (induttore) che nelle mani di un sensitivo rilascia la storia che ha alle spalle. In questi casi parliamo di chiaroveggenza tattile;- ennesimo modo è il verificarsi di una visione di eventi passati nell'ambiente dove il sensitivo in quel momento si trova.In numerosi casi un oggetto può rappresentare un "appoggio" per raggiungere lo stato psicologico adatto.Entrando nel nucleo della questione, dopo numerose ipotesi, come è normale quando si studiano i fenomeni paranormali, quella più accreditata sembra essere la teoria spiritista:un oggetto o un fatto lascerebbero dietro di se delle tracce immateriali legate alle persone o ai fatti accaduti.Seguendo questa ipotesi, il passato continuerebbe ad esistere come esisterebbe già il futuro sulla traccia del primo (Corrispondenza universale di Jung). (fonte: Paranormale.com )

Impregnazione psichica: Il medico americano Joseph Rhodes Buchanan affermò nella metà del secolo scorso: "...il passato è sepolto nel presente."Questa affermazione a distanza di tanti anni fa ancora riflettere: tutto ciò che avviene ed è avvenuto lascia traccia nelle cose e questa teoria potrebbe essere alla base di numerosi fenomeni paranormali quali anche le apparizioni di defunti.Successivamente il geologo Denton fu certo di poter correggere la teoria del professor Buchanan ed affermò che "... il passato non è sepolto nel presente ma vive in esso e può essere letto con la stessa esattezza con la quale un osservatre dell'epoca ha potuto assistere all'evento in questione!" e continua dicendo: "... non si può entrare in una stanza di giorno e di notte senza lasciare dietro di se una scia, una traccia del passaggio nelle cose che sono in quella stanza.". (fonte: Paranormale.com )
Secondo tale teoria, alcuni individui sarebbero portatori inconsapevoli di una particolare energia psichica molto forte. Quando tali individui si trovano a vivere eventi particolarmente violenti dal punto di vista fisico e/o psicologico (una ingiustizia, una crudeltà, una morte violenta o improvvisa, per esempio), tale energia troverebbe sfogo esternamente, andando ad impregnare, come fosse una spugna, la materia tutt’attorno. In seguito, anche dopo la morte dell’individuo e dunque la scomparsa della fonte primaria di tale energia, l’ambiente, i luoghi e gli oggetti, continuerebbero a conservare parte di tale energia e, come ripetitori televisivi, a trasmetterla continuamente. Strettamente collegata alla precedente è la teoria formulata da Peter Underwood e Hermann Wilkins, dell’università dell’Ohio. Secondo tale teoria, i fantasmi altro non sarebbero che immagini provenienti dal passato. Secondo i due ricercatori, in particolari condizioni fisiche ambientali, si creerebbe una sorta di temporaneo “buco temporale”, che permetterebbe di vedere nel passato per pochi secondi. Tale teoria spiegherebbe, ad esempio, perché i fantasmi sarebbero in grado di attraversare porte chiuse o muri: dove ora ci sono tali barriere, in passato, “la via era libera” e gli uomini, le immagini dei quali torniamo momentaneamente a vedere, potevano muoversi liberamente (fonte: Dal tramonto all'alba )

Infestazione: Con questo termine si intende una manifestazione spontanea di fenomeni paranormali vari (che si producono anche in assenza di medium), che sembra essere legata al luogo e che può perdurare nel tempo.La fenomenologia è quanto mai varia e può andare dalle apparizioni ai raps, dai movimenti di oggetti a fenomeni sonori di vario tipo: a volte può presentare più tipi di fenomeni mentre altre volte un solo tipo di fenomeno che regolarmente si ripete.Errore tipico in cui si incorre durante un caso simile è confondere un caso d'infestazione con un caso (assai simile ma fondamentalmente diverso) di poltergeist. Ennesima distinzione e' il caso d'infestazione dal caso di psicoscopia durante il quale persone sensitive hanno visioni o percepiscono voci o suoni.
Possiamo certamente suddividere i casi d'infestazione in due tipologie principali:
MECCANICO: in cui le manifestazioni d'infestazione si ripetono continuamente sempre allo stesso modo indipendentemente dai presenti.
INTELLIGENTE: manifestazioni appunto a carattere intelligente fino al punto di stabilire comunicazioni varie con i testimoni. Possono comunque contenere anche manifestazioni di tipo meccanico.
Allo stesso modo potremmo catalogare le ipotesi principali che tentano di spiegare in modi diversi i casi di infestazione:1° ipotesi - il fantasma infestante rappresenta lo spirito di un defunto che per qualche motivo non si è reso conto di essere morto ed è per questo che vaga in attesa di ritornare in vita.2° ipotesi - il defunto è consapevole di essere trapassato ma non riesce a liberarsi delle vicende a cui era legato in vita: la cosa è incentrata su avvenimenti per cui lo spirito inquieto prova rancore, rimorsi o rimpianti.3° ipotesi - l'infestazione di uno spirito rappresenterebbe un mezzo di comunicazione attraverso il quale il predetto spirito cerca di avvertire i viventi di qualcosa: pericolo vicino, morte in arrivo, ecc.Proprio a questa terza ipotesi potrebbe collegarsi un episodio abbastanza conosciuto, risalente al 1858 (circa): il fisico scozzese David Brewster e sua figlia furono ospiti dei coniugi Stirling. Dopo un'intera notte di rumori strani la signorina Brewster uscì dalla sua camera da letto scorgendo una figura femminile che additava la porta della camera da letto dei coniugi Stirling. Questi quando gli fu riferito, rimasero molto turbati poichè secondo una antica leggenda, quel fantasma era sempre apparso solo per preannunciare una morte imminente. Fu così che nello stesso anno, durante la rivolta dei Sepoy, i coniugi Stirling morirono in India.
4° ipotesi - il Myers avanzò l'idea che le apparizioni possano essere sogni materializzati o comunque trasmissioni telepatiche verso i viventi.5° ipotesi - ultima ipotesi potrebbe porre l'immagine del fantasma infestante come impronta psichica (o proiezione mentale): praticamente una proiezione mentale del fantasma quando era ancora in vita, da mantenere la ripetizione della sua materializazione nel tempo.
Ci sono comunque casi limite in cui si incrociano infestazioni, sogni e vicende di tutti i giorni: il caso di un fantasma che venne visto dalla padrona di una casa in affitto e che il giorno seguente rivide materializzato in una signora che chiedeva di fittare l'abitazione che stranamente aveva sognato la notte precedente. (fonte: Paranormale.com )

Psicosopia: Fenomeno che permette ad un sensitivo che entra in contatto tattile con un oggetto, di percepirne la storia e gli eventi a cui è stato presente: quindi è sempre un fenomeno di retrocognizione ove l'oggetto in questione rappresenta un oggetto induttore.Deriva dal greco psychè = anima - psiche e da skopèin = vedere ed è stata introdotta in sostituzione del termine psicometria risalente al 1842.Il fenomeno fu scoperto per caso nel 1840 dal neurologo Joseph Rhodes fautore della frase "Il passato è rinchiuso nel presente...".Il Rhodes scrisse anche alcune opere sull'argomento che attrassero l'attenzione di un geologo di Boston, il prof. William Denton che unì le teorie del Rhodes con ciò che accadeva alla moglie quando si trovava in contatto con vari minerali. La donna infatti, al contatto con questi minerali presentava una sensitività che le permetteva di ricostruire fenomeni geologi nei quali erano stati coinvolti i minerali che aveva dinanzi.In Italia esperimenti sulla psicoscopia vennero condotti dal prof. Francesco Egidi e dal dott. Piero Cassoli.
Un posto d'onore è occupato dalla cosiddetta piscoscopia d'ambiente, dove l'oggetto induttore è l'intero ambiente in cui si ritrova il medium.Facili gli esempi come i nitriti di cavalli e i frastuoni di guerra che ancora qualche sensitivo ode sul campo di battaglia di Maratona.Tantissime ipotesi sono state avanzate ma normalmente poi si ritorna sempre alla teoria dell'impregnazione per poi scarlarla.Altre teorie meno accreditate sono un contatto telepatico tra il sensitivo e qualcuno che anche se non presente all'esperimento, conosce la storia dell'oggetto induttore, o ancora ad una memoria universale, all'inconscio collettivo, al serbatoio cosmico, etc. (fonte: Paranormale.com )

Poltergeist: Con il termine Poltergeist (termine tedesco che vuol dire spirito chiassoso, rumoroso) indichiamo tutti quei fenomeni incentrati in particolare nei movimenti di oggetti, rumori, fuochi, voci umane, pioggia di sassi più una grande quantità di modifiche nell'ambiente circostante. Questa fenomenologia paranormale viene altresì indicata con la sigla RSPK e cioè Psicocinesi Spontanea Ricorrente ed è uno di quei fenomeni ancora oggi conteso tra chi ne teorizza le origini spiritiste e chi quelle parapsicologiche.
Cosa che in quasi tutti i casi di RSPK sembra emergere è una sorta di "mente-regista" che sprigiona (attraverso azioni deleterie) la completa volontà di fare del male, di offendere.
La numerosa casistica ha permesso di individuare determinati fattori specifici dei casi di RSPK:
- strani rumori: battiti, pichiettii, fruscii;
- spostamenti e/o sparizioni di oggetti;
- apparizioni di scritte o disegni su pareti, mobili, carta;
- distruzione di oggetti;
- allineamento di oggetti;
- apparizioni di pozze d'acqua;
- fuochi;
- sensazione di essere spinti da una forza invisibili
. (...)
Tra gli studiosi della materia si è raggiunta una sorta di concordanza nel ritenere più certe di altre delle ipotesi che altre:il fenomeno dei poltergeist si manifesterebbe nella maggior parte dei casi tramite un soggetto riconducibile a quell’ambiente o perchè abitante dello stesso o perchè lo frequenta assiduamente. L'identikit di un soggetto "portatore involontario" di un poltergeist è nella fase pre-puberale (nelle donne può accadere nel periodo delle prime mestruazioni) con problemi sociali/familiari o comunque con turbe emotive che lo porterebbero a sviluppare energia psicocinetica. Queste situazioni tese, in un adolescente, possono provocare il fenomeno poltergeist in quanto i soggetti non riuscirebbero a sfogare queste tensioni interne irrefrenabili. Il soggetto diventa il fulcro delle manifestazioni che vanno scemando in maniera concentrica quanto più ci si allontana dal soggetto.Si tratta "semplicemente" di un fenomeno di psicocinesi involontaria che dà luogo a manifestazioni psicocinetiche involontarie invece di dar luogo a sintomi o sogni e che va a scomparire con l'avanzare dell'età e/o con il superamento di problemi legati alla sessualità del soggetto.C'è da dire comunque che si sono verificati casi di "agenti poltergeist" in età adulta che avevano problemi psicologici comunque legati all'infanzia ed alla pubertà.Andrew Green, eminente “cacciatore” di fantasmi britannico, affermò che i fenomeni poltergeist hanno invariabilmente origine da stress, traumi e disturbi mentali di chi li subisce.(fonte: Paranormale.com )
I fenomeni o, in un' ottica parapsicopatologica, i sintomi con cui si manifesta possono essere: improvvise cadute a terra d' oggetti, loro spostamenti o voli; lampade, fornelli o radio che si accendono e si spengono da soli; suoni percussivi: battiti e tonfi, rumori che si avvertono nei mobili o nei muri; quadri che precipitano dalle pareti o che ruotano, squilli di campanelli, bicchieri e piatti che vanno in frantumi, finestre e porte che si aprono e si chiudono da sole, guasti all' impianto elettrico, incendi, etc... il tutto, ovviamente, senza origine fisica accertata. E' raro che episodi di poltergeist si protraggano oltre i due mesi. Fenomeni di anomalie cinetiche di questo genere sono tutt'altro che rare: un interessante elemento osservato già dai primi pionieri della ricerca psichica, è che questi fenomeni paiono prodursi come se una mente intelligente li guidasse; una mente intelligente mossa dalla rabbia, da una volontà di rivalsa, in preda ad un raptus furioso. (...) Psicologi, psichiatri e parapsicologi che in prima persona si sono occupati di casi di RSPK, spostando la loro attenzione dal fenomeno in sé all' ambiente nel quale si presenta, hanno definito oppressivo e limitante il clima psicologico nel quale l' agente focale vive. I fenomeni RSPK compaiono in momenti in cui erano avvenuti nella famiglia cambiamenti e/o problemi che potevano avere influito sull' agente focale. I seguenti eventi ansiogeni connessi all' RSPK: l' insorgenza del fenomeno compare quando la persona focale e la famiglia si trasferiscono in un altro luogo, quando essa è ammalata o sottoposta a insolite tensioni psicologiche, quando un genitore o un' altra persona significativa sono lontane da casa, oppure l' RSPK comincia immediatamente dopo la morte di un parente o di un amico. (...) Ogni evento paranormale s'iscrive all'interno di un Sistema Fenomenico Paranormale, "questo perché i fenomeni psi rappresentano la risultante finale, cioè l' effetto, di un complesso processo interattivo che si realizza tra parti, o elementi, o unità di sistemi diversi", aggiungendo che "ogni rapporto interattivo realizza nel soggetto un evento informativo; acquista cioè la connotazione di una comunicazione significativa", inoltre, riguardo specificatamente il poltergeist: "proprio in funzione della sua forte connotazione di interazione sociale, ritengo che possa essere considerato un vero e proprio evento di comunicazione non verbale ad estrinsecazione extracorporea". (fonte: Dal tramonto all'alba )

2 commenti:

Fifì79 ha detto...

Era da un bel po', che non leggevo di fantasmi e parapsicologia.
Credo che appena avrò un minuto, andrò a risfogliare Green....
*_*

La Casa Degli Orrori ha detto...

Interessanti 'ste cose. Brava!! Buona domenica a presto Desy.