Muse Live @ Wembley Stadium, 10 & 11 / 09 / 2010


Sono tornata da qualche ora da Londra. Un post veloce veloce solo per commentare in breve i due giorni passati nella magnificenza del Wembley Stadium a vedere i Muse.
Che dire... non lo so nemmeno io, è stata un'esperienza incredibile. Magari in seguito mi dilungherò sull'organizzazione eccezionale e impeccabile che ha sostenuto questo evento, che in due giorni ha portato credo non meno di 140.000 persone a vivere intorno allo stadio, eppure in due giorni non ho visto neanche un accenno dello schifo che ho trovato invece a San Siro. Ma a parte l'efficenza inglese a confronto con la "facciamo alla come cazzo viene" italiana... a parte questo...
Wembley Stadium. Muse. Due date consecutive, il venerdì e il sabato. Un sogno diventato realtà, a dir poco.
Il venerdì la scaletta a dire la verità è stata un pò triste, a parte Butterflies & Hurricanes (sempre pezzone, sempre gradito, ma niente di nuovo insomma), Soldier's Poem (carina, ma è cortissima, non è che si può considerare un pezzone) e I Belong to You (che sono stata contenta perchè in questo tour ancora non ero riuscita a beccarla, e mi piace un sacco) a movimentare un pò la solita scaletta fotocopia, non si sono sentite le chicche chiccose che tutti ci aspettavamo di sentire sul prato (rivestito) di Wembley. Ma chissene, io ero lì dentro in quello stadio immenso, in prima fila attaccata alla transenna lato Matt, dove avevo sempre sognato di stare ogni volta che vedevo il dvd di H.A.A.R.P.

Io e le mie orecchie rosa da coniglio con le lucette e la Vale e la Odile. E visto che non ho dovuto usare tutte le forze che avevo per mantenermi in vita, come è successo a San Siro, ho potuto passare due ore spettacolari a cantare e urlare e saltare e divertirmi. E durante Take a Bow, mentre Matt vagava sulla piattaforma in mezzo allo stadio e Chris aspettava di attaccare a suonare di fronte a dove stavamo noi, gli ho fatto ciao ciao con la manina e lui ci ha fatto ciao ciao indietro, causandoci un embolo per la sorpresa.
Il sabato eravamo in tribuna fronte palco, al livello 2 (il più caro perchè il migliore), e ho rosicato tantissimo perchè volevo stare di nuovo in transenna, e ho fatto di tutto per scambiare il biglietto, ma dato che non ce l'ho fatta mi sono rassegnata. E devo dire che ne sono stata contenta, primo perchè in 6 date che ho fatto in questo tour, è la prima volta che vedo lo spettacolo nella sua interezza, essendo sempre stata attaccata al palco. Secondo perchè comunque si poteva stare in piedi e saltare senza problemi, e abbiamo saltato davvero fino allo sfinimento, e cantato e urlato fino a non avere più voce. Terzo e più importante di tutto: l'acustica di Wembley, architetturalmente studiato apposta per esaltarla al meglio, unita alle sonorità dei Muse, ci ha regalato un'esperienza sonora allucinante e indimenticabile. Non ho mai sentito niente di simile in tutta la mia vita. La voce e la chitarra soprattutto, ma tutta la musica, ogni suono ti vibrava dentro e ti scavava nel profondo. Giuro che non ho mai pianto ad un concerto in vita mia. Pur emozionandomi, tendo piuttosto a ridere di gioia. Magari mi si inumidiscono un pò gli occhi, ma niente di più. Sabato invece ho pianto come una fontana. La scaletta ha aiutato, devo dire: in aggiunta alle solite, BLISS (FALSETTO PANICOOOO), CITIZEN ERASED (DIOOOOO!!!! E' il mio pezzo preferito in assoluto, e non l'avevo mai sentito dal vivo. Sono impazzita quando ho sentito l'attacco, e per tutto il pezzo tremavo come una foglia...), MK ULTRA (bordello!!!!!), RULED BY SECRECY (DIOOOO di nuovo!!! A parte che l'avevo votata nel sondaggio, perchè desideravo tanto sentirla in uno stadio, è una canzone che mi strugge e mi scava dentro e il pezzo di piano mi spezza il cuore. Pure lei non l'avevo mai sentita dal vivo, e sono state lacrime. Ma già da inizio concerto, perchè al doppio falsetto mostruoso di Bliss, si sono rotti gli argini e sono partita a singhiozzare come una deficiente. Tremore e lacrimoni per Citizen, singhiozzi di nuovo durante Stockholm Syndrome (questo è inspiegabile, è un pezzo che adoro perchè pompa tantissimo e carica di brutto, e mi sono cacciata a piangere... mah...), lacrimoni per l'Exogenesis, lacrimoni per Ruled by Secrecy... e lo so che a dirlo sembra stupido, ma vi assicuro che è colpa dell'acustica dello stadio sommata alla voce di Bellamy. Di lui si possono dire tante cose, ma ha una voce pazzesca. I suoi falsetti più potenti ti scavano nel cervello, e non ho mai sentito in vita mia delle sonorità così nitide e profonde come ho sentito sabato. Chi ha la possibilità, provi ad andare a vedere un concerto a Wembley dal livello 2 di fronte al palco e mi dica.
Vabbè, basta, sto diventando una Muser malinconica... che ci posso fare, nonostante certe cadute io li amo profondamente, e ogni volta che li vedo mi innamoro di nuovo...
Comunque, ha completato il weekend musaiolo l'invito mandato da Chris (bassista) via Twitter a trovarsi The Hive per una partitella di calcio ieri pomeriggio alle 4. Ovviamente non si può mancare, quindi via a tifare per il team Muse (squadra di fan, vari ed eventuali capitanati da Mr. Wolstenholme in tutta la sua possenza) contro il team Wembley (che più probabilmente era una squadretta vera). Orgoglio Muser difeso dal gol messo a segno da Chris, che però, pur sommandosi ad un paio d'altri, non è bastato a vincere. Diciamoci la verità: i nostri hanno fatto piuttosto lezzo, hanno toccato palla raramente. Ma ci siamo divertiti molto, e alla fine ho rimediato autografo di Chris (ALLELUJA! Un Muse intanto finalmente ce lo abbiamo, dopo tanta fatica!) e foto rubata (nel senso che non era in posa).



In futuro magari scenderò nel dettaglio e posterò foto e video.
E adesso iniziamo ad aspettare il prossimo album, sperando che "more intimate" nella testa di Matt non si equivalga ad un qualcosa sul genere Neutron Fuck Collision.


Videino volante tanto per gradire. Una ripresina del primo giorno dalla transenna, consiglio di AZZERARE IL VOLUME (la mia fotocamera schizza con la cassa di fronte), tanto si capisce lo stesso che è Undisclosed Desires, basta la presenza della Keytar :)

7 commenti:

fedegeta ha detto...

Invidia invidia invidia...
La prossima volta dobbiamo tornarci insieme e comunque il prossimo concerto dei Muse ce lo vediamo insieme!

Chiaro???

Giorgio S. ha detto...

FANTASTICO! O_O

The Halloween's Princess ha detto...

@fedegeta: è una promessa o una minaccia? XD Comunque sì, è necessario, il prossimo insieme! (occhio, che il prossimo probabilmente è all'estero :) )

@Giorgio S.: ciao e grazie per essere passato di qua! Già, fantastico a dir poco (e O_O rende molto il mio stato mentale :P)

Baol ha detto...

E' stato bello eh? Eh?! Maledetteeeeeeeeeeee


:D

The Halloween's Princess ha detto...

@Baol: :PPPPPPPPPP
dire bello è un pò poco
:PPPPPPPPPPPPPPPPP

Baol ha detto...

Tu comunque continui ad essere una latitante!!!! Ecco!!!!

The Halloween's Princess ha detto...

@Baol: lo so, lo so, faccio cagare ç_ç perdonoooooooo
Sono passata giusto oggi a fare un giro da te :P