Aspettando Halloween: Film n° 8 - Final Destination

"Che ne sappiamo che stando seduti qui o bevendo il caffè o respirando solo o attraversando sulle strisce, abbiamo dato il via a una catena di eventi che ci porteranno alla morte tra 40 anni o 10 anni o domani"



Nella classifica dei film "horror" che non mi stancherei mai di riguardare, Final Destination occupa sicuramente una ottima posizione. Divertente, spassoso direi, con un'atmosfera generale zeppa di suspance (di quella buona, che ti fa fare un bel salto sulla sedia, e poi scoppi a ridere. Non ditemi che la scena del passaggio a livello non fa quest'effetto), perfetto per passarsi un'oretta e mezzo da soli o in compagnia (anche se a mio parere questo è uno di quei film che in compagnia sono migliori).
Anche qui attori giovani strafamosi: Kerr Smith, il Jack McPhee di Dawson's Creek, co-protagonista anche del remake San Valentino di Sangue, di cui parlerò di certo, e Seann William Scott, che io personalmente adoro per American Pie, Fatti Strafatti e strafighe (non lo avete mai visto? Male, molto male, è assurdamente demenziale), Evolution, Road Trip, e per aver partecipato con una partitina ad un film di Kevin Smith "Jay e Silent Bob in: fermate Hollywood" (ho una venerazione per Kevin Smith), insieme alla protagonista di questa pellicola, Ali Larter.

Se la serata in compagnia è lunga, allora vi consiglio di farvi una maratona e spararvi tutti e tre i film della serie. Il terzo (quello del luna park) non è un granchè, alla fine si tratta sempre della stessa minestra e un pò stufa, ma il secondo (quello dell'incidente in macchina) è assolutamente all'altezza del primo capitolo, e regala dei bei salti sulla sedia ^^


Trama: (fonte: Cinemovie)

Il protagonista, un giovane liceale in procinto di partire per una gita scolastica a Parigi, vede con crescente sgomento addensarsi attorno a lui una tale quantità di presagi minacciosi da nutrire una vita di fobie. Quando, con l'aereo già in pista di decollo, la serie di presagi culmina nel sogno dell' incidente aereo, il ragazzo dà in escandescenze e viene rimandato a terra assieme a una professoressa ed alcuni compagni: pochi minuti dopo il velivolo esplode durante il decollo, e il protagonista si ritrova ad essere visto da tutti come una specie di stregone. L'avventura è solo all'inizio, perché i sette superstiti cominciano a morire uno dopo l'altro in incidenti inspiegabili e si convincono che la morte, defraudata delle sue vittime, abbia deciso di rimediare, in un modo o nell'altro.

4 commenti:

Odeline ha detto...

Io ho visto il terzo e pur non essendo un capolavoro l'ho visto volentieri!

Vale ha detto...

Bello, bello, bello e ancora bello!!!!!!
Il primo è il migliore di tutti, ma anche il secondo è stato a mio avviso, una genialata non indifferente.
Spettacolo *_*
Il terzo non mi ha detto per niente, io mi sarei fermata assolutamente al due, ma poco importa.

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

il primo è ormai un classico
non vedetelo però prima di prendere un aereo, potrebbe mettervi seri dubbi sul partire!
devo dire che mi sono divertito molto anche con il secondo (molto splatter) e, massì, pure col terzo

ora hanno fatto pure il quarto, si chiama the final destination 3D e dovrebbe uscire in italia a gennaio..

The Halloween's Princess ha detto...

@ Odeline: sìsì, anch'io il terzo l'ho visto volentieri, è molto divertente pure quello, solo che non brilla di originalità come gli altri due, a mio parere, però va guardato almeno una volta di sicuro :)

@ Vale: concordo, anche il secondo è veramente bello!!!

@ Marco: sì, l'ho letto in giro *_* che bello, non me lo perderò di sicuro!