Waiting for Muse - The Countdown: -27

Per chiudere il discorso The Resistance, mi manca di citare tre pezzi veramente belli di questo nuovo album: "Unnatural Selection", "MK Ultra" e "I belong to you" (mancherebbe anche una doverosa citazione di United States of Eurasia, ma tra i pezzi che mi piacciono è quello che mi convince ancora un pò meno, quindi salto).
Le tre canzoni sono rispettivamente le tracce 6, 7 e 8, e vanno a chiudere il disco prima della Sinfonia (di cui ho parlato lungamente nel post di ieri).
Testo, traduzione, e poi video, al solito :)

UNNATURAL SELECTION (***)

They'll laugh as they watch us fall
The lucky don't care at all
No chance for fate
It's unnatural selection
I want the truth

I am hungry for some unrest
I want to push this beyond a peaceful protest
I wanna speak in a language that they'll understand

Dedication, to a new age
Is this the end of destruction and rampage?
Another chance to erase then repeat it again

Counter balance this commotion
We're not droplets in the ocean, ocean

They'll laugh as they watch us fall
The lucky don't care at all
No chance for fate
It's unnatural selection
I want the truth

No religion or mind virus
Is there a hope that the facts will ever find us
Just make sure that your are looking out for number 1

I am hungry for some unrest
Lets push this beyond a peaceful protest
I wanna speak in a language that you will understand

Counter balance this commotion
We're not droplets in the ocean, ocean

They'll laugh as they watch us crawl
The lucky don't share at all
No hope for fate, its a random chance selection
I want the truth

Try to ride out the storm
Whilst they'll make you believe,
That they are the special ones, (we have not been chosen)

Injustice is the norm
You won't be the first and you know you won't be the last

Counter balance this commotion
We're not droplets in the ocean, ocean, ocean, ocean

They'll laugh as they watch us fall
and the lucky don't care at all
No chance for fate
It's unnatural selection
I want the truth, I want the truth
I want the truth, I want the truth


SELEZIONE INNATURALE (***)

Rideranno guardandoci cadere
la fortuna non conta per niente
non c'è possibilità per il destino
è selezione innaturale
voglio la verità

Sono affamato di insurrezioni
voglio spingere questo oltre la protesta pacifica
voglio parlare una lingua che loro capiscano
dedizione, per una nuova era
è questa la fine di distruzione e furia?
Un'altra possibilità di cancellare e ripetere di nuovo

controbilanciare questo tumulto
non siamo gocce nell'oceano, oceano

Rideranno guardandoci cadere
la fortuna non conta per niente
non c'è possibilità per il destino
è selezione innaturale
voglio la verità

Nessuna religione o virus mentale
C'è la speranza che i fatti ci trovino
basta essere sicuri che stai cercando il numero 1

Sono affamato di insurrezioni
Spingiamo questo oltre la protesta pacifica
voglio parlare una lingua che capirai

Controbilanciare questo tumulto
non siamo gocce nell'oceano, oceano

Rideranno guardandoci strisciare
la fortuna non è affatto condivisa
Non c'è speranza per il destino, è una possibilità di selezione casuale
voglio la verità

Cercando di attraversare la tempesta
mentre ti fanno credere
che loro sono quelli speciali (noi non siamo stati scelti)

L'ingiustizia è la norma
Non vuoi essere il primo, e sai di non voler essere l'ultimo

Controbilanciare questo tumulto
Non siamo gocce nell'oceano, oceano, oceano, oceano

Rideranno guardandoci cadere
e la fortuna non conta per niente
non c'è possibilità per il destino
è selezione innaturale
Voglio la verità, voglio la verità
voglio la verità, voglio la verità

(***) Unnatural Selection/Selezione innaturale: allora, questa è forse la canzone più significativa dell'album, e di certo una delle più belle. Non è probabilmente un caso che un titolo del genere sia uscito nell'anno del bicentenario della nascita di Darwin. Il testo, pur apparentemente abbastanza chiaro, si presta a due possibili spiegazioni. Matt ha detto durante l'intervista a Taratata che la canzone parla del fattore fortuna, la fortuna di nascere in certi posti, in certe condizioni, e dell'impatto che ha questo fattore sulla vita della gente. Una interpetazione è più soft: il sistema sociale e politico privilegia alcune persone e ne schiaccia altre, ci sono delle caste privilegiate a cui tutto viene perdonato, il resto della massa invece arranca. La seconda interpretazione è un pochino più spinta, ma non così fuori dal mondo se vista nell'ottica di Bellamy. Ricordiamo che è un teorico delle cospirazioni, e se poi prendiamo in considerazione la traccia successiva a questa, MK Ultra, la linea è abbastanza chiara. Selezione innaturale parla di eugenetica (eugenetica: studio dei metodi volti al perfezionamento della specie umana attraverso la promozione dei caratteri fisici e mentali ritenuti positivi -eugenetica positiva- e la rimozione di quelli negativi -eugenetica negativa-, mediante selezione o modifica delle linee germinali, secondo le tecniche rese attualmente o potenzialmente disponibili dalle biotecnologie moderne. Nel linguaggio comune, il termine si confonde d'altronde spesso con l'eugenismo, che è l'ideologia che ritiene che la soluzione di problemi politici, sociali, economici o sanitari possa essere raggiunta attraverso l'adozione di pretese soluzioni eugenetiche). La spiegazione di questo brano potrebbe quindi essere ricercata in un "piano" atto a selezionare la razza umana, privilegiando alcuni ed eliminando "la feccia" (una radicata teoria cospiratoria attuale è che le influenze di massa e altre malattie del genere siano diffuse a questo scopo). Applicazioni di eugenismo si sono già verificate nella storia, durante il nazismo e l'olocausto. Le strofe "The lucky don't care at all/ No chance for fate - la fortuna non conta per niente/non c'è possibilità per il destino" è abbastanza esplicita in questo senso, come pure "Whilst they'll make you believe/That they are the special ones, (we have not been chosen) - Mentre ti fanno credere che loro sono quelli speciali (noi non siamo stati scelti)". Le religioni e i "virus mentali" (con i quali si possono intendere probabilmente le idee che vengono impiantate nella testa delle persone, come ad esempio che sia necessario fare tutti il vaccino per un'influenza che ha una percentuale di decessi irrisoria) sono altre forme di controllo di massa. Liberi da questi fattori, probabilmente potremmo riconoscere la realtà dei fatti ("No religion or mind virus/Is there a hope that the facts will ever find us - Nessuna religione o virus mentale/C'è la speranza che i fatti ci trovino").
Che l'interpretazione corretta sia quella semplicemente di stratificazione sociale, o la teoria del complotto, è invece certo che Matthew ritiene che sia ora di finirla, che sia ora di alzare la testa e interrompere questa "selezione innaturale". E non in modo pacifico. Per tornare al primo brano, è ora di una rivolta sociale. Le strofe "I am hungry for some unrest/I want to push this beyond a peaceful protest/I wanna speak in a language that they'll understand - Sono affamato di insurrezioni/voglio spingere questo oltre la protesta pacifica/voglio parlare una lingua che loro capiscano" sono più che esplicite in questo senso.
Naturalmente, questa è una mia libera interpretazione, magari ha voluto intendere tutt'altro. Spero che in una futura intervista lo chiarisca in modo ampio ^^ (magari l'ha già fatto e io me lo sono persa per strada, nel caso se qualcuno mi illumina io ringrazio :P)

Ecco il brnno nella sua cruda bellezza:


E live (a Teignmouth il 4 settembre): (se dovete sceglierne uno solo dei due da guardare, scegliete il live. La qualità è ottima e l'esecuzione è impeccabile ed emozionante. Come sempre. All'ultimo "ocean" mi è partito un brivido lungo la spina dorsale ^^)






Il post è già abbastanza lungo così, quindi direi che con MK Ultra e I belong to you terminerò domani con un nuovo post, sennò non ne vengo fuori intera XD

2 commenti:

Vale ha detto...

Solito, meritato *clap clap* inziale.
In seconda battuta, devo dire la verità: forse sono un po' paranoica anch'io, perché in molte delle "teorie" che mi riporti qui in questi post, mi ci ritrovo. Ok, magari non del tutto, ma sicuramente in parte.
Questa è la mia sui virus, senti un po': sono sempre più convinta che molti virus siano creati di proposito e opportunamente sparsi qua e là non tanto per uno sterminio programmato, ma più che altro per permettere alle case farmaceutiche di sperimentare nuovi farmaci, che tra l'altro molto spesso sono più dannosi che utili (riporto la voce del popolo: due domeniche fa, a cena dai suoceri e amici vari, non sono riuscita a contare le lamentele sui vaccini che hanno portato più fastidi che benefici). In questo senso vedo l'umanità come una cavia, e se poi qualcuno ci crepa pazienza. Sopravvive il più forte, no?
E questa grande macchina è perfettamente oliata dai mezzi di informazione, opportunamente istruiti affinché spargano il seme della paura, in una continua e recidiva contraddizione.
"L'INFLUENZA TAL DEI TALI SEMINA VITTIME. NON SI CONTANO I MORTI. CONTAGIATO MEZZO MONDO. TUTTI AI RIPARI, VIA A FARE IL VACCINO...però state calmi, la situazione è sotto controllo, basta che vi laviate le mani e non vi mettiate a starnutire in faccia alla gente quando uscite"
E' una cosa che non riesco davvero a sopportare!
Forse dopotutto il fatto che sia in atto una grande cospirazione non è una teoria così strampalata. Dove esattamente, siamo sicuri che ci sia della verità? E siamo sicuri di essere davvero liberi?

PS: ma ti ho già detto vero che sei stata eccezionale?!?!!? *.*
Segnalerò a chiunque sia interessato, ci puoi scommettere!

The Halloween's Princess ha detto...

Grazie per i complimenti :* in effetti, anch'io sono abbastanza orgogliosa del lavoraccio =) (anche se poi magari ho scritto una marea di cazzate, vabbè)

I tuoi pensieri rispecchiano i miei. Ultimamente lo faccio meno, ma fino a qualche anno fa ero molto interessata all'argomento "logo" e quanto ne consegue, e mi sono smazzata parecchie edificanti letture in merito.
Riguardo al fatto che le multinazionali farmaceutiche abbiano un deciso impatto sul mercato, è assodato che è così. Ora non ricordo più esattamente i link dove andare a cercare il materiale in proposito, ma è spaventoso. Credo che Sicko non ne parli, mi sembra sia limitato solo al sistema sanitario, ma ci deve essere anche un qualche film che illustra lo schifo dietro il regime delle multinazionali farmaceutiche (la Bayer ad esempio è un caso eclatante), mi pare. In ogni caso, ci sono libri sull'argomento. E anche in rete, basta cercare Big Pharma (o Big Farma) per rendersi un pò conto di come stanno le cose. Qui ce n'è un esempio http://www.nopsych.it/la-storia-segreta-di-big-pharma. E per quanto riguarda le influenze, bè, questa è una lettura interessante http://ilblogdilameduck.blogspot.com/2009/04/big-pharma-maiala.html

Perchè non si tratta di teorie di cospirazione, ma di realtà